Catechistica

Parr0cchia natività di Maria

Bondeno

Parr0cchia natività di Maria

Bondeno

SITO UFFICIALE

Home Page| La Parrocchia| Calendario Liturgico| Catechistica| Giornale Parrocchiale| Centro Maria Regina della Pace

ARCIDIOCESI DI FERRARA-COMACCHIO

Pellegrinaggi e Incontri

Multimedia

Domenica 14 Luglio 2024

Domenica XV° tempo ordinario

 

Gesù chiama a sé i dodici e li invia, dando loro poteri sugli spiriti impuri. Nell’inviarli “a due a due” ordina di dotarsi solo di ciò che è necessario per il quotidiano. Gesù non invia dei singoli ma delle coppie, seguendo l’usanza giudaica di viaggiare in coppia per motivi pratici. Certamente questa insistenza e questa sottolineatura vogliono dire anche che andare “due a due” è garantire la presenza del Signore Gesù con gli evangelizzatori: “Dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro” . Gesù, nel suo invio, lascia loro solo ciò che è necessario a “camminare”: bastone e sandali!“Camminare” è una sua caratteristica; il testo evangelico di oggi è preceduto dalla notazione che “Gesù percorreva i villaggi insegnando”. Ai Dodici Gesù chiede anche un gesto profetico per coloro che non accoglieranno la sua Parola: quella polvere scossa a testimonianza per loro. È questo certo un gesto di presa di distanza, ma è anche gesto che suggerisce la strada che gli inviati hanno percorso per loro, è la fatica del cammino fatto, è la strada percorsa passo dopo passo per andare a cercare le loro vite.

 

Mc 6, 7-13

“In quel tempo, Gesù chiamò a sé i Dodici e prese a mandarli a due a due e dava loro potere sugli spiriti impuri. E ordinò loro di non prendere per il viaggio nient’altro che un bastone: né pane, né sacca, né denaro nella cintura; ma di calzare sandali e di non portare due tuniche.

E diceva loro: «Dovunque entriate in una casa, rimanetevi finché non sarete partiti di lì. Se in qualche luogo non vi accogliessero e non vi ascoltassero, andatevene e scuotete la polvere sotto i vostri piedi come testimonianza per loro».

Ed essi, partiti, proclamarono che la gente si convertisse, scacciavano molti demòni, ungevano con olio molti infermi e li guarivano”.