Pellegrinaggi e Incontri

Parr0cchia natività di Maria

Bondeno

Parr0cchia natività di Maria

Bondeno

SITO UFFICIALE

Home page

Casella di testo: I NOSTRI NUMERI:
Tel.: 0532 892340
Fax: 0532 892340
E-mail: parrocchiabondeno@libero.it

Link face book: “Presepio di Bondeno”
Casella di testo: SITI CONSIGLIATI:
Home Page| La Parrocchia| Calendario Liturgico| Catechistica| Giornale Parrocchiale| Centro Maria Regina della Pace

APPUNTAMENTI DI AGOSTO

                                            Orario S. Messe  

 

 

Feriali:               8.00  - 18.30               (Duomo

 

Prefestivi:          18:30                            (Duomo

 

Festivi:               8.00                             (Duomo

                           9.00-10.30-18.30          (Duomo

                         

                                      

 

 

DOMENICA 20 AGOSTO

S. Messe orario festivo.

 

 

NEI MESI DI LUGLIO E AGOSTO NON SI CELEBRA LA S. MESSA FESTIVA DELLE ORE 11.30

 

 

 

Presepe di Bondeno

ARCIDIOCESI DI FERRARA-COMACCHIO

Visite dal 19/08/17:

TUTELA DELLA PRIVACY

Questo sito è stato realizzato nel rispetto delle leggi sul copyright. Chiunque dovesse riscontrare la presenza di materiale proprio o soggetto a copyright è pregato di comunicarlo a parrocchiabondeno@libero.it Provvederemo a rimuoverlo immediatamente. Grazie per la collaborazione!

maurizio vandelli, responsabile di questo sito web

 

Casella di testo: I nostri numeri  telefonici:

Parrocchia
0532-892340 

Centro Maria Regina della Pace
0532-892382
Siti Cattolici

Il Duomo Restaurato

Appuntamenti
UNITALSI Casella di testo: L’ELENCO DEGLI APPUNTAMENTI 
ALLA PAGINA
“Pellegrinaggi e Incontri”

Il programma completo è scaricabile alla pagina “Pellegrinaggi e Incontri”

4 –12

Casella di testo: Riposo legittimo e doveroso 
ma la fede non va in vacanza

Il pericolo è sempre incombente: quando arriva l’estate serpeggia la tentazione di andare in vacanza anche dal punto di vista della pratica cristiana. Sole, mare, montagna, relax sembrano essere in contrasto con preghiera, messa, sacramenti. Non sono pochi, quindi, i cristiani che sospendono il loro rapporto con Dio per poi riprenderlo dopo la calura estiva. Tre, quattro mesi di “astinenza” liturgica e sacramentale, giustificata da una visione angusta e radicalmente errata della vita di fede. È ovvio, infatti, che la fede non può andare in vacanza e che anche nel periodo estivo bisogna continuare a coltivare la propria relazione col Signore, magari in una dimensione nuova e, sotto tanti aspetti, anche più ricca rispetto a quello che si riesce a fare nel tempo invernale. L’estate, infatti, consente di avere più tempo a disposizione, sia perché le giornate si allungano, sia perché quasi tutti possono godere del periodo di ferie. Il contatto con la natura, la contemplazione estatica delle meraviglie del creato, i maggiori lassi di tempo a disposizione possono consentire una preghiera più prolungata, una partecipazione anche nei giorni feriali alla messa, nutrienti letture spirituali.
Per la verità un certo numero di cristiani, soprattutto giovani, approfitta del periodo estivo per partecipare a corsi di esercizi spirituali, campi scuola, ritiri presso conventi o monasteri, che offrono adeguata ospitalità. Il cosiddetto “turismo religioso”, poi, in estate si incrementa, perché aumenta il numero di pellegrinaggi nei vari santuari italiani ed esteri. Le attività estive per i ragazzi, a cominciare dal Grest, tengono impegnati non solo i bambini, ma anche gli animatori giovani e adulti. Insomma, una discreta mole di attività pastorali coinvolge le nostre parrocchie anche nei torridi mesi estivi. Tuttavia il pericolo di una “diserzione” dai normali impegni spirituali è sempre incombente, perciò bisogna vigilare affinché non ci faccia precipitare in un’accidiosa esistenza che si conduce nel dolce far niente, nella pigrizia e nell’evasione stordente. Riposarsi è legittimo, anzi doveroso, al fine di recuperare le energie perdute durante i mesi lavorativi. Questo però non significa allontanarsi completamente dalla preghiera e dalla pratica sacramentale; così come non si risolve in un ozio che è pur sempre il padre dei vizi…
(Mario Cascone, Ragusa.it)
Riflessione...
sotto l'ombrellone!

 

 

 

 

 

 

 

DALL’8 AL 20 AGOSTO

 

CAMPO GIMI A 
SANTIAGO DI COMPOSTELA