Pellegrinaggi e Incontri

Parr0cchia natività di Maria

Bondeno

Parr0cchia natività di Maria

Bondeno

SITO UFFICIALE

Home page

Casella di testo: I NOSTRI NUMERI:
Tel.: 0532892340
Fax: 0532892340
E-mail: parrocchiabondeno@libero.it
Casella di testo: SITI CONSIGLIATI:
Home Page| La Parrocchia| Calendario Liturgico| Catechistica| Giornale Parrocchiale| Centro Maria Regina della Pace

APPUNTAMENTI DI SETTEMBRE

                            Orario S. Messe   (estivo)

 

Feriali: 8.00  - 18.30                              (Duomo

 

Prefestivi:         18:30                              (Duomo) 

Festivi:               8.00                            (in tenda a S. Giovanni )

                           9.00 - 10.30 -18.30     (Duomo)

                          11.30                           (Centro Maria)

 

VENERDI’ 26

Ore 17,30 Ora di Adorazione

 

DOMENICA 28

Sante messe orario festivo

 

Presepe di Bondeno

ARCIDIOCESI DI FERRARA-COMACCHIO

Visite dal 22/09/14:

TUTELA DELLA PRIVACY

Questo sito è stato realizzato nel rispetto delle leggi sul copyright. Chiunque dovesse riscontrare la presenza di materiale proprio o soggetto a copyright è pregato di comunicarlo a parrocchiabondeno@libero.it Provvederemo a rimuoverlo immediatamente. Grazie per la collaborazione!

maurizio vandelli, responsabile di questo sito web

 

Casella di testo: Nuovi  numeri  telefonici

Parrocchia
0532-892340 

Centro Maria Regina della Pace
0532-892382
Siti Cattolici
Inaugurato il
Centro Maria Regina della Pace

Grande partecipazione di Autorità e fedeli.

Altre immagini e dettagli sull’evento alla pagina dedicata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Giornata della Famiglia di quest’anno cade in un momento grave per la vita della Chiesa e della società. Nella società è del tutto evidente che si stanno compiendo gli ultimi radicali attacchi per l’eliminazione della famiglia cristiana, che è la piena espressione della famiglia naturale. È un attacco per sopprimere quella profonda esperienza di gratuità e di corresponsabilità che costituisce l’identità profonda della famiglia. Per una società che ha posto le caratteristiche della sua identità nell’interesse egoistico e nel perseguimento del proprio benessere in tutti i suoi aspetti, l’esperienza di gratuità è intollerabile. L’identità della famiglia cristiana è divenuta inaccettabile perché sporge in maniera radicale dal contesto diventato normale ed indiscutibile di questa società. La difesa della famiglia è la difesa della gratuità perché, come ci ha insegnato Benedetto XVI nella sua enciclica “Caritas in veritate”, è la famiglia la fonte della gratuità nel cuore dell’uomo e nell’intero universo.

Per questa distruzione sistematica della famiglia l’ideologia dispone di enormi strumenti di pressione e ha addirittura creato una immagine alternativa alla famiglia stessa attraverso varie teorie. Alcune di esse tendono a riconoscere il ruolo di famiglia alle coppie omosessuali, altre - come quella del gender - a relativizzare le differenze sessuali. Tutto questo enorme apparato è teso a far scomparire il dato in cui si è condensata da secoli la gratuità dell’esistenza umana e la gratuità del rapporto fra Dio e l’uomo.

Questo è un momento particolarmente importante anche nella vita della Chiesa. L’imminente apertura del Sinodo straordinario, convocato da Papa Francesco, sulla realtà, natura, identità e missione della famiglia cristiana, è stata preceduta da una serie di interventi che indicano la problematicità, anche in campo cattolico, del tema della famiglia. Questa problematicità ha origini culturali e teologiche facilmente identificabili. È il tentativo di mettere il pensiero cattolico, addirittura il dogma cattolico, al servizio della mentalità dominante. Si chiede a gran voce, e la voce è tanto più forte quanto poche sono le ragioni di questa posizione, che si muti semplicemente il dogma e lo si renda più accettabile da parte della stessa mentalità dominante. Credo che il Sinodo sarà un’occasione straordinaria per ribadire ciò che è irrinunciabile nella posizione della dottrina cattolica sulla famiglia, che pesca direttamente nell’autorità del Signore Gesù Cristo e in ciò che Egli ha solennemente affermato in molte occasioni.

Recuperare l’identità della famiglia cristiana, delle sue dimensioni fondamentali, dei suoi compiti, per rendere possibile un incontro fra la fede cattolica sulla famiglia e il mondo, che certamente potrebbe esigere modalità di comunicazione della  irrinunciabile verità in forme nuove, che tengano più presente le circostanze obiettive e le condizioni in cui la vicenda matrimoniale versa in questa società fondamentalmente anticristiana e, per questo, sostanzialmente disumana.

Mi viene spesso in mente, e l’ho confidato anche ad autorevoli rappresentanti della Chiesa universale, che il nostro tempo vive in maniera drammatica una questione che si rinnova ad ogni generazione. Diceva il grande filosofo Jean Guitton, in un suo straordinario ed attualissimo libro “Cristo dilacerato. Crisi e Concili nella Chiesa”, che ogni generazione cristiana deve rispondere a questa domanda: è la fede che giudica il mondo o il mondo che giudica la fede? L’eresia, che si può travestire in molti modi e può chiedere al mondo la palma della modernità e della capacità dialogica, comincia sempre sottoponendo la fede al mondo, anziché fare della fede il criterio fondamentale per comprendere, conoscere, valorizzare, incontrare il mondo, cioè l’uomo di oggi, nelle sue esigenze obiettive.

È con tale consapevolezza, vi confesso dolorosa, che mi auguro che questa Giornata della Famiglia serva a tutta la nostra Chiesa e quindi a tutti gli sposi della nostra comunità ecclesiale e anche a quanti non hanno riconosciuto il loro rapporto nell’ambito della vita liturgica-sacramentale. Questa giornata serva a tutti per una rinnovata consapevolezza della verità e quindi per una rinnovata energia a vivere la missione come espressione della verità di fronte a tutto e di fronte a tutti.

+ Luigi Negri, Arcivescovo di Ferrara-Comacchio e Abate di Pomposa

Messaggio dell'Arcivescovo
in occasione della
Giornata Diocesana 
della Famiglia